trattamenti

Alluminio anodizzato

L’alluminio anodizzato è il risultato di un procedimento chimico chiamato anodizzazione (o anche ossidazione anodica) in grado di trasformare la parte superficiale del materiale trattato.

 

Mediante questo trattamento l’alluminio diventa il metallo più resistente e durevole nei confronti dei processi di ossidazione (ad esempio la ruggine).

 

L’anodizzazione infatti sottopone la superficie dell’alluminio ad un processo elettrolitico in grado di ricoprire con un rivestimento naturale di ossido di alluminio l’oggetto trattato, che va a sostituire l’alluminio originale situato in superficie.

 

L’alluminio anodizzato può raggiungere una durezza pari a quella di un diamante se sottoposto al giusto trattamento. Un materiale duro, non reattivo, antiaderente, antigraffio e facile da pulire. Può essere inoltre colorato e brillantato per acquisire un aspetto più bello.

 

Per questi e molti altri fattori, i prodotti e i componenti in alluminio anodizzato sono utilizzati in migliaia di applicazioni industriali, commerciali e di consumo rappresentando spesso una fonte di ispirazione e di innovazione per molti ingegneri e designer.

Chiedi Info e Preventivo

Nome
Email
Oggetto
Messaggio
Antispam:
lcrs